Come sono diventata la "fata torinese"

Zoia, la fata torineseNel 1990, quando mi sono trasferita per sempre a Torino, dopo aver sposato un piemontese doc, non avrei mai potuto immaginare che un giorno qualcuno mi potesse chiamare la fata torinese...

Tutto ebbe inizio a Mosca, dopo la mia laurea in francese e geografia all'Università pedagogica Lenin di Mosca e il corso di guida turistica in francese all'Intourist. Prima ero traduttrice-interprete e guida turistica russo-francese e in Italia sono diventata interprete, traduttore giurato del Tribunale e guida turistica abilitata russo-italiano-francese. In pratica ho continuato a Torino la vita professionale che facevo prima a Mosca - di traduttrice-interprete professionale e guida turistica abilitata - il cui scopo consiste in una sola cosa: soddisfare al massimo le richieste di tutti i miei clienti, di qualunque tipo essi siano.

Ed è per questo che ho girato tutto il Piemonte, in macchina e in moto: per cercare personalmente dei posti nuovi e dei rappresentanti delle varie professioni del gusto per il mio Gourmand club by Zoia Sourovtseva. Poiché ho un gusto molto raffinato sin dalla nascita, che mi permette di intendere bene nel mangiare e nel bere, non frequento dei posti dove vanno tutti, non mangio e non bevo quello che mangiano e bevono gli altri!
Per cui se volete qualche cosa particolarmente buona e poco conosciuta, l'accoglienza cordiale dei veri piemontesi, visitare dei luoghi dove non vanno le masse dei turisti, allora venite da me e sarete piacevolmente sorpresi dalle mie proposte cucite su misura per voi, in base alle vostre esigenze di ogni tipo e genere.

Il mio scopo è far scoprire il ricco mondo del Piemonte ai visitatori sia piemontesi che forestieri e fargliene innamorare per sempre.

Non sono una semplice guida turistica e traduttrice-interprete ma anche un ottimo manager, con capacità organizzative e comunicative straordinarie, visto che il fattore umano nel mio lavoro è la cosa più importante.
La mia padronanza della lingua italiana e la perfetta conoscenza della mentalità sia russa che italiana mi permettono di parlare con chiunque e di trattare qualsiasi argomento senza alcuna timidezza e difficoltà.

Il soprannome fata mi è stato attribuito dai turisti russi che si sono innamorati di Torino e del Piemonte grazie al mio fascino narratorio e la mia capacità di mostrarne in modo particolare tutte le bellezze!

Zoia Sourovtseva, traduttore giurato russo-ucraino-italiano-francese del Tribunale di TorinoPotete scrivermi e chiamarmi con Whatsapp e con Viber, rispondo e propongo subito: possiamo metterci d'accordo senza problemi e, nel caso di mancata collaborazione, posso darvi comunque degli ottimi consigli.

Zoia Sourovtseva
traduttore giurato russo-ucraino-italiano-francese del Tribunale di Torino
perito della Camera di Commercio di Torino
guida turistica abilitata di Torino e Piemonte

corso per guide turistiche su vini torinesi, cantine e territori della Strada Reale dei vini della provincia di Torino, prodotti agroalimentari piemontesi per mangiare bene

Per voi son pronta a farmi in 3!

 

vai al pronto soccorso linguistico »

FATA

+39 349 147 2165
Pronto soccorso linguistico

Traduzioni gratuite per telefono
russo-italiano in Italia
in caso di emergenza
e tante altre cose che possa
fare soltanto una fata.

Esprimete i vostri desideri!

vai ai servizi »

TRADUTTORE-INTERPRETE

  • traduzioni dei documenti in:
  • russo-italiano
  • ucraino-italiano
  • francese-italiano
  • asseverazione in Tribunale
  • interprete simultanea
  • interprete di trattativa
  • interprete legale
  • traduzioni giuridiche
  • traduzioni mediche
  • traduzioni letterarie

vai ai servizi »

GUIDA TURISTICA

  • servizi VIP
  • visite guidate:
  • per gruppi
  • individuali
  • degustazioni
  • transfer
  • accompagnamento
  • ricerca delle guide
  • proposta itinerari
  • richieste su misura
  • organizzazione dei tour

click

Scrivono di me

In russo:


«Рассказать о Туринской Плащанице мы попросили нашу соотечественницу, Зою Григорьевну Суровцеву, профессиональную переводчицу и гида, которая постоянно проживает в Турине (Италия) уже более 20 лет и с 2004 года сотрудничает с Епархиальной комиссией по Святой Плащанице. Она перевела на русский язык буклеты о плащанице Туринского кафедрального собора, где хранится эта святая реликвия» [...]
leggi l'articolo leggi l'articolo leggi l'articolo leggi la lettera leggi l'articolo guarda la copertina guarda la copertina Commento su Facebook della scrittrice russa Elena Ronina dopo la sua prima visita a Torino

In italiano:


«Con la collaborazione della russa, Zoia Sourovtseva, interprete e operatrice turistica è stato presentato dall'Assessore Gianni Berrino unitamente al maestro Aleksandr Kantorov, fondatore e direttore artistico dell'Orchestra Sinfonica Statale di San Pietroburgo, il mini tour di musica classica che partendo da Sanremo si snoderà sulla tratta Cannes-Monte-Carlo e Genova» [...]
leggi l'articolo leggi l'articolo guarda la foto guarda la copertina leggi la lettera di ringraziamento di Papa Francesco

In inglese:


«CFLIT 0038 Juventus v Bate Russian FPI Dear Zoia, thanks for your excellent work & we will have much more for you» [...]
leggi il biglietto di ringraziamento da "Footballinterpreter" per il mio lavoro da interprete nella partita di Champions League Juventus - Bate Borisov

In francese:


«Avec la coopération de la russe, Zoia Sourovtseva, interprète et opérateur touristique a été présentée par le conseiller M. Gianni Berrino, en collaboration avec le maestro M. Aleksandr Kantorov, fondateur et directeur artistique de la Symphony Orchestre de l'État de Saint-Pétersbourg, la mini-tournée de la musique classique qui à partir de Sanremo se déroulera de Cannes à travers Monte-Carlo jusqu'à Gênes» [...]
leggi l'articolo

In ceco:


«Nejlepší oprávněná turistická průvodkyně Regionu Piemont je: Zoia Sourovtseva. Skutečná Zoia Sourovtseva, kterou je kapitola inspirována a která laskavě poskytla cenné informace ohledně historických památek, hovoří dokonalou italštinou» [...]
leggi l'articolo leggi l'articolo leggi l'articolo

picture
close